In uno degli ultimi interventi del My Business Show, Flavio Cabrini, fondatore di OSM Network e senior manager di OSM, ci ha guidato attraverso l’evoluzione della Leadership.

Nei decenni siamo passati da una  leadership nichilista ad una autoritaria poi ad una più autorevole. Il vero problema è che l’ “utilizzo” di questi diversi metodi pone una barriera fra te e i tuoi collaboratori. Mettere un qualsiasi muro fra te e chi gestisci rende le cose molto difficili.

Ogni volta che usi delle regole per gestire i collaboratori diventi un intermediario o un gestore.

  • Sei un Intermediario quando sfrutti un sistema per ottenere un risultato, senza affrontare spontaneamente il collaboratore o mandando qualcun altro al tuo posto.
  • Sei un Gestore quando vorresti avere il totale controllo e poi ti rendi conto che non puoi arrivare dappertutto ( i pensieri e le azioni che ne derivano non saranno mai in mano tua).

In conclusione dovresti diventare <<un pastore che puzza di pecora, sporcarti le mani ed essere te stesso>> (citazione di Papa Francesco: clicca qui per visualizzare il video incluso nella presentazione).

La leadership relazionale, l’unica che funziona oggi, è proprio questo:

1) Permetti alle persone di parlare di loro stessi, ascolta e sostieni le loro ambizioni.

2) Accorgiti dei segnali non verbali che ti mandano i collaboratori, sii attento alle azioni “sbagliate” o che escono dagli standard.

3) Mantieni positivo il luogo di lavoro. Non drammatizzare, smorza le disarmonie fra colleghi, evita gli eccessi. Sii tu stesso portatore di valori e mantienili saldi nel tempo.

 boss vs leader

Ricorda che più sarai te stesso, meno dovrai faticare per gestire le persone, meno regole dovrai imporre e più sarai sereno.

Ti lasciamo le slide dell’intervento e i link ai 2 video: Papa Francesco: siate pastori che puzzano di pecore e video finale di Julio Velasco: sii te stesso

Hai qualcosa da chiedere direttamente a Flavio? Scrivigli a info@osm1816.it.

Per non perderti i prossimi consigli per le PMI di successo, iscriviti alla nostra newsletter!

Tagged with: , , , , , , , , , , , , , ,